“Pioggia acida”: è solo un problema ambientale ?

La pioggia è sicuramente un elemento a cui più e più volte attribuiamo molteplici concetti: tristezza, dolore, purificazione, conferendole maggiormente un’accezione positiva, in quanto di solito la utilizziamo per indicare un momento di sfogo e di svolta per il nostro animo, una rinascita, e quindi difficilmente la consideriamo in maniera negativa. Ma in effetti la pioggia ci può in qualche modo danneggiare ?                                                                                                                    Se si considera l’ambito strettamente fisico, la risposta è affermativa. Basti pensare alle piogge acide, precipitazioni che con sé non portano solamente acqua, ma sostanze per l’appunto acide che sono la causa di gravi danneggiamenti del suolo, di monumenti, di opere edilizie, nonché di gravi danni per la salute umana . Esse corrodono ciò che toccano, danneggiandolo irrimediabilmente.                                                                                                                                   Ma se si considerasse il concetto di pioggia acida non in ambito fisico, ma in ambito morale? Quando si parla di pioggia il nostro primo pensiero va alla semplice e normale pioggia che disseta le piante e che rende fertili i campi, non di certo alla pioggia che li danneggia o li distrugge. Tuttavia non è impossibile trovare qualcosa che la pioggia acida possa rappresentare in senso metaforico, basta porsi una domanda.

Cosa nella nostra vita si può considerare pioggia acida? Cosa ci corrode interiormente ?

Forse la consapevolezza di non poter realizzare i nostri sogni o anche soltanto la paura di non riuscire a realizzarli, il timore di non trovare un lavoro e rimanere dipendenti dalla propria famiglia, il dover convivere con le ingiustizie non solo nei nostri confronti, ma anche nei confronti di chi ci sta vicino, l’insoddisfazione di non essere come noi vorremmo … se ne potrebbero trovare a centinaia di piogge acide che lentamente corrodono il nostro animo.                                                   Così come le piogge acide deturpano la bellezza dei monumenti, rendendoli amorfi, tutte le mancanze e le insoddisfazioni deturpano il nostro animo trasformandolo, indurendolo o semplicemente rendendolo impassibile.                                                                                             Così come queste precipitazioni sono causate dall’azione dell’uomo,  anche le nostre insicurezze, delusioni sono causate dall’uomo stesso; infatti se un ragazzo oggi teme di non riuscire a trovare un lavoro o di non riuscire a frequentare l’università, qual è la causa ? Di chi è la colpa se i giovani d’oggi gradualmente perdono la speranza di vivere nella città in cui sono nati e crescono con la consapevolezza che se vogliono lavorare devono andare all’estero ? In fondo, se ci soffermiamo a riflettere, questi sono i problemi che soprattutto adesso frantumano o comunque mettono in crisi le sicurezze non soltanto dei giovani, ma anche degli adulti, corrodendole lentamente e trasformandole in vane speranze.                                                                                                Ovviamente questi sono solo degli esempi, ma ci fanno comprendere come l’uomo  decida della propria vita, compia il proprio lavoro, ma allo stesso tempo come forse non si soffermi a riflettere sul fatto che potrebbe influenzare con le proprie azioni il futuro.                                                         L’uomo diventa responsabile delle piogge acide e dei suoi effetti sull’ecosistema, responsabile delle proprie insoddisfazioni e delle proprie delusioni, ma anche e soprattutto di quelle altrui, diventa nemico di sé stesso. Tuttavia se l’uomo da una parte è nemico di sé stesso, dall’altra è il suo stesso salvatore, poiché possiede la capacità di comprendere i propri errori e di ritornare sui suoi passi, sia che si tratti di problemi ambientali, sia che si tratti di problemi sociali. L’importante è ricordare che c’è sempre una soluzione e soprattutto c’è sempre un arcobaleno dopo ogni temporale anche nel caso in cui si tratti di pioggia acida!

Annunci

3 pensieri su ““Pioggia acida”: è solo un problema ambientale ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...