“Promenade sentimentale” di Paul Verlaine

Verlaine

Poeta francese della seconda metà dell’Ottocento, Paul Verlaine viene sicuramente ricordato per il tono malinconico dei suoi componimenti. In questa poesia, “Promenade sentimentale”, l’autore descrive uno dei momenti, a mio parere, più suggestivi e romantici della giornata: il tramonto.  Ciò che caratterizza il componimento non è solo la descrizione minuziosa dell’autore, ma il barlume di malinconia che avvolge il paesaggio. Essendo quest’ultima uno dei tratti che più mi rappresenta, ho deciso per questo di far rivivere nella mente di tutti coloro che leggeranno questa poesia, la magia, seppur nostalgica, di una passeggiata al tramonto.

 

Il tramonto dardeggiava i suoi ultimi raggi

e il vento cullava le pallide ninfee;

le grandi ninfee tra i canneti

rilucevano tristi sulle acque calme.

Io me ne andavo solo, portando la mia piaga

lungo lo stagno, tra i salici

dove la bruma vaga evocava un fantasma

grande, lattiginoso, disperato

e piangente con la voce delle alzàvole

che si chiamavano battendo le ali

tra i salici dove solo io erravo

portando la mia piaga; e la spessa coltre

di tenebre venne a sommergere gli ultimi

raggi del sole nelle sue onde smorte

e le ninfee, tra i canneti,

le grandi ninfee sulle acque calme

Annunci

Un pensiero su ““Promenade sentimentale” di Paul Verlaine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...